Il pensiero del giorno - Novembre 2023

Mercoledì 1 novembre 2023
La solennità di Tutti i Santi è la nostra festa: non perché siamo buoni, ma perché la santità di Dio ha toccato la nostra vita. I santi non sono figure perfette, ma persone toccate da Dio. La festa dei santi è la festa del nostro destino, la festa della nostra chiamata. È una bella festa in cui celebriamo la fedeltà di Dio nei confronti degli uomini e quella degli uomini verso Dio; da questo felice connubio nasce e sgorga la santità. Festeggiare tutti i Santi significa guardare a coloro che già posseggono l’eredità della gloria dell’Eterno. I santi contemplano il volto di Dio e gioiscono pienamente di questa visione.

Giovedì 2 novembre 2023
"I fedeli cristiani e le famiglie si recano in questi giorni nei cimiteri, dove riposano i resti mortali dei loro congiunti, in attesa della risurrezione finale. Anch'io ritorno spiritualmente alle tombe dei miei cari, dove ho avuto occasione di sostare recentemente, durante il viaggio apostolico a Cracovia. Il 2 novembre, però, ci chiede di non dimenticare, anzi, in un certo senso di privilegiare nella preghiera le anime di tanti defunti che nessuno ricorda, per affidarli all'abbraccio della divina Misericordia. Prego soprattutto per le vittime dei fatti di sangue, che nei mesi scorsi ed anche in questi giorni hanno continuato ad affliggere l'umanità. La commemorazione di tutti i defunti non può non essere anche una corale invocazione di pace: pace per chi ha vissuto, pace per chi vive, pace per chi vivrà." Queste parole di Giovanni Paolo II ci aiutino a vivere questo giorno in cui ricordiamo con tristezza chi ci ha preceduti nell'incontro con il Signore.

Venerdì 3 novembre 2023
Ogni giorno, è importante: leggere per imparare; stare in silenzio per ascoltare se stessi; amare per sentirsi veri; ridere per sentirsi vivi; donare per sentirsi ricchi; pensare per essere profondi; lavorare per sentirsi utili. Sicuramente non è facile, ma nemmeno impossibile.

Sabato 4 novembre 2023
Oggi è la festa di San Carlo Borromeo, arcivescovo di Milano, morto a soli 46 anni. "Non trascurare per questo la cura di te stesso, e non darti agli altri fino al punto che non rimanga nulla di te a te stesso". È un insegnamento dato nell'ultimo discorso fatto ai preti. Partire sempre da se stessi: per poter amare, per aver cura, per migliorare la propria persona.

Domenica 5 novembre 2023
Il nostro è un tempo pieno di maestri, più aumenta il senso di insicurezza e la relatività del pensiero e più aumentano coloro che hanno qualcosa da dire, che pretendono di conoscere la strada. In questo clima si inserisce, oggi, il pensiero di Gesù. Gesù è e resta un Maestro unico nella storia, che non si è lasciato travolgere dal potere ma che, al contrario, ha scoraggiato da subito fanatismi e atteggiamenti immaturi da parte dei suoi discepoli. La conclusione di Gesù è determinata: l'unico vostro Maestro sono io; voi siete tutti fratelli.

Lunedì 6 novembre 2023
"Le persone provano un così grande stupore per l'altezza delle montagne, la vastità dell'oceano, il moto delle stelle, ma passano accanto a se stesse senza meravigliarsi". Se ci pensiamo un attimo, dobbiamo convenire con S. Agostino.

Martedì 7 novembre 2023
Ieri sera durante l' Assemblea generale di Assindustria di Belluno, la Presidente ha invitato 150 donne e, tramite loro, ha espresso gratitudine per tutto ciò che le donne fanno nella società. Atto lodevole che merita di avere un'eco ulteriore, che coinvolga anche le tante donne che danno il loro prezioso contributo nelle nostre comunità parrocchiali.

Mercoledì 8 novembre 2023
Anche noi che siamo qui, abbiamo gli stessi sentimenti; noi siamo oggetto da parte di Dio di un amore intramontabile. Sappiamo: ha sempre gli occhi aperti su di noi, anche quando sembra ci sia notte. E' papà; più ancora è madre. Non vuol farci del male; vuol farci solo del bene, a tutti. I figlioli, se per caso sono malati, hanno un titolo di più per essere amati dalla mamma. E anche noi se per caso siamo malati di cattiveria, fuori di strada, abbiamo un titolo di più per essere amati dal Signore". Parole di Papa Luciani che ci ricordano una realtà che spesso diamo per scontata: siamo amati dal Signore.

Giovedì 9 novembre 2023
"È molto più facile essere un eroe, che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini si dev'essere sempre" (Luigi Pirandello). Per superare le tempeste della vita, spesso bisogna accettare umiliazioni, lavorare con costanza, avere spirito di sacrificio. Non si riceve nessuna medaglia, ma è così che si superano le difficoltà della vita.

Venerdì 10 novembre 2023
"Lettore guarda la sostanza del mio dire. Scosta la tenda guarda dietro il velo, scopri il senso profondo delle immagini e non mancare di cercare per trovare cose che a una mente onesta potranno giovare. Quanto trovi di scorie, abbi il coraggio di gettarlo, ma conserva l'oro: che importa se esso era chiuso nel sasso? Tu infatti non getti la mela a causa del torsolo" (J. Bunyan). Nella società, nella cultura, nella realtà, ci sono gemme di bene e di verità nascoste. C'è un ottimismo da conservare: anche se nella mela c'è il torsolo, la polpa è buona.

Sabato 11 novembre 2023
Oggi festa di S. Martino, patrono della città e della diocesi di Belluno. Il suo biografo scrive che: "A quindici anni… in servizio militare, si accontentò di prendere con sé un solo schiavo (mentre secondo le disposizioni vigenti era consentito ad ogni soldato di tenere due schiavi!), che tuttavia, per un capovolgimento dei ruoli, egli, nonostante fosse il padrone, serviva al punto da togliergli spesso le scarpe e pulirgliele, mangiare insieme a lui e servirlo a tavola". Avere un atteggiamento umano con chi vive accanto a noi, ecco un impegno concreto per tutti.

Domenica 12 novembre 2023
Gesù ci invita semplicemente a vivere nell'orizzonte della vita eterna senza ingannarci ingenuamente sulla caducità e sui limiti di questa vita. In effetti quali previsioni possiamo fare al di là di ciò che è visibile e ponderabile? Dove si può trovare sicurezza quando le presunte sicurezze crolleranno? Mantenere viva la speranza nell’attesa Significa non accontentarsi di qualunque cosa. Significa non disperare mai. Significa non perdere mai la voglia e il desiderio della vita eterna. Significa non smettere di cercare, di credere e di avere fiducia.

Lunedì 13 novembre 2023
La vera capacità di ascolto è completa apertura verso noi stessi, verso gli altri, verso il mondo per conoscere, per capire, per dare senso a tutto ciò che viviamo per quello che è. Per saper ascoltare bisogna entrare in comunione con sé stessi, con gli altri, con la realtà. Così facendo la realtà, la vita stessa divengono punti di riferimento.

Martedì 14 novembre 2023
Ognuno di noi ha le proprie paure, le proprie ferite. Molti di noi costruiscono il modo di vedere la vita, sulle proprie paure sulle proprie ferite. E magari non le abbiamo mai affrontate, analizzate, elaborate. In una società come la nostra, dove gli stimoli sono incessanti, dove esisti per quello che fai o peggio per quello che appari, non per quello che sei, è difficile pensare a se stessi soltanto per il fatto di esistere.

Mercoledì 15 novembre 2023
Ci sono persone che soffrono seriamente a causa dell’ingratitudine. Ma Gesù fa leva su una cosa più grande che è l’amore. Chi ama veramente non cerca nulla, nemmeno la gratitudine. Chi ama è contento di amare e questo gli riempie il cuore. Chi riesce a vivere così assomiglia molto al modo di amare di Dio perché Lui ama senza ricercare nessuna visibilità: ama e basta.

Giovedì 16 novembre 2023
"Hanno portato i giovani a non cercare altro che il lusso e l'ozio, sia fisico sia morale, li hanno resi molli e pigri, incapaci di resistere ai dolori e ai piaceri.” Sono parole di Platone; ma non è successo solo ai suoi tempi, succede anche oggi. Finché non chiederemo ai giovani impegno e sacrificio, non ci sarà un miglioramento nella società.

Venerdì 17 novembre 2023
"Non ti arrendere mai, neanche quando la fatica si fa sentire, neanche quando il tuo piede inciampa, neanche quando i tuoi occhi bruciano, neanche quando i tuoi sforzi sono ignorati, neanche quando la delusione ti avvilisce, neanche quando l’errore ti scoraggia, neanche quando il tradimento ti ferisce, neanche quando l’ingratitudine ti sgomenta, neanche quando l’incomprensione ti circonda, neanche quando la noia ti atterra, neanche quando tutto ha l’aria del niente, neanche quando il peso del peccato ti schiaccia… Invoca il tuo Dio, stringi i pugni, sorridi e ricomincia!" Abbiamo bisogno in questo periodo delle parole determinate di S. Leone Magno, per non lasciarci schiacciare dalle vicissitudini della vita.

Sabato 18 novembre 2023
"La rosa tra le spine è per noi una dimostrazione: le cose più gradevoli in questo mondo sono frammiste a tristezza" (San Francesco di Sales). È la vita stessa a rivelarsi come un impasto di prove e di soddisfazioni. Parole non gradite nella nostra società, dove si vorrebbe tutto, subito e senza fatica.

Domenica 19 novembre 2023
Nessuno può realizzare al nostro posto il compito che ci è stato affidato. lmportante è individuare la nostra vocazione, comprendere, scoprire e assumere con responsabilità i talenti ricevuti e lasciare che fioriscano in pienezza, siano pochi o tanti, nobili o umili; tutti concorrono ugualmente a costruire il Regno dei Cieli; tutti, quando fioriscono, aggiungono bellezza all’unico “Corpo” per la gloria di Dio e per la gioia di chi li ha ricevuti. C’è un Bene comune che si realizza nel compimento dei singoli beni particolari, c’è una gioia grande, quella del Padrone, cui siamo invitati tutti, con i nostri doni, che il Signore conosce, apprezza e benedice.

Lunedì 20 novembre 2023
Siamo tutti addolorati per la morte di Giulia. È un dolore che ci deve far riflettere e ci deve aiutare a fare delle scelte coraggiose per l'educazione della gioventù. Preghiamo perché il Signore accolga la povera Giulia in paradiso; doni a Filippo il coraggio di pentirsi, e conforti le loro famiglie.

Martedì 21 novembre 2023
Oggi è la festa della Madonna della salute. La Madonna è madre, e una madre si preoccupa soprattutto della salute dei suoi figli, sa curarla sempre con grande e tenero amore. La Madonna custodisce la nostra salute. Che cosa vuol dire questo? Penso soprattutto a tre aspetti: ci aiuta a crescere, ad affrontare la vita, ad essere liberi. Maria ha vissuto molti momenti non facili nella sua vita. E come una buona madre ci è vicina, perché non perdiamo mai il coraggio di fronte alle avversità della vita, di fronte alla nostra debolezza, di fronte ai nostri peccati: ci dà forza, ci indica il cammino di suo Figlio. Oggi preghiamo in particolare per gli ammalati.

Mercoledì 22 novembre 2023
Oggi si celebra S. Cecilia, giovane martire romana, patrona della musica. "Vi è una misteriosa e profonda parentela tra musica e speranza, tra canto e vita eterna: non per nulla la tradizione cristiana raffigura gli spiriti beati nell’atto di cantare in coro, rapiti ed estasiati dalla bellezza di Dio. Ma l’autentica arte, come la preghiera, non ci estranea dalla realtà di ogni giorno, bensì ad essa ci rimanda per “irrigarla” e farla germogliare, perché rechi frutti di bene e di pace". Così si esprimeva Benedetto XVI sul significato che ha la musica nella nostra cultura. La musica faccia sbocciare il bello nella nostra vita.

Giovedì 23 novembre 2023
"Ricorda che c'è sempre qualcuno pronto a raccogliere il seme sparso dalla tua mano". Ecco per ciascuno di voi e per me l'importanza di seminare bene e con generosità ogni giorno.

Venerdì 24 novembre 2023
"Nella vita ordinaria noi raramente ci rendiamo conto che riceviamo molto di più di ciò che diamo e che è solo con la gratitudine che la vita si arricchisce." (D. Bonhoeffer). Essere grati al Signore e alle tante persone che hanno condiviso il nostro cammino di vita, significa rendersi conto dei tanti doni ricevuti.

Sabato 25 novembre 2023
"Se tu conoscessi il dono di Dio» dice Gesù alla Samaritana durante uno di quei mirabili colloqui che mostrano quanta stima egli abbia per la dignità di ogni donna e per la vocazione che le consente di partecipare alla sua missione di Messia. (...) La Chiesa, dunque, rende grazie per tutte le donne e per ciascuna: per le madri, le sorelle, le spose; per le donne consacrate a Dio nella verginità; per le donne dedite ai tanti e tanti esseri umani, che attendono l'amore gratuito di un'altra persona; per le donne che vegliano sull'essere umano nella famiglia...". Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, risentiamo queste bellissime parole di Giovanni Paolo II e onoriamo ogni donna con stima e affetto.

Domenica 26 novembre 2023
Alla fine dei tempi, davanti al Cristo che succederà? Il Signore ci chiederà se lo avremo riconosciuto, nel povero, nel debole, nell'affamato, nel solo, nell'anziano abbandonato, nel parente scomodo. Il giudizio sarà tutto su ciò che avremo fatto. E sul cuore con cui lo avremo fatto. La fede è concretezza, non parole, la preghiera cambia la vita, la celebrazione continua fuori della chiesa. La preghiera, l'eucarestia, la confessione, sono strumenti di comunione col Cristo e tra di noi per fare della nostra vita il luogo della fede. La regalità di Cristo, oggi, si manifesta nei nostri gesti. Cristo è re se sappiamo conservare la speranza, costruire ponti, indicare sentieri. 

Lunedì 27 novembre 2023
La vera ricchezza appartiene a chi sa essere felice con poco. Perché se ti basta poco per sorridere, sorriderai sempre, anche nelle situazioni peggiori.

Martedì 28 novembre 2023
Siamo persone e siamo molto di più della nostra forma fisica, anche del nostro carattere. Siamo infinitamente di più di qualsiasi nostra caratteristica o manifestazione. Siamo unici e irrepetibili, ognuno con le proprie capacità. Il Signore desidera che noi sviluppiamo la nostra unicità, perché Dio non fa copie sbiadite, fa soltanto capolavori.